martedì 13 marzo 2018

Progetto "Educare bene crescere meglio"

Il Progetto è realizzato con il finanziamento della Compagnia di San Paolo relativo al Bando “Stiamo tutti bene: educare bene, crescere meglio”. Al bando ha partecipato, risultando vincitore, il Comune di Cameri, come capofila, in partenariato con l’Istituto Comprensivo Tadini e l’Associazione dei genitori “Insieme per la scuola”. Si è voluta creare una sinergia tra scuola, famiglia e territorio, lavorando insieme al fine di organizzare incontri con le famiglie sui temi di più scottante attualità. Il lavoro in rete risponde agli indirizzi contenuti nel PTOF (Piano Triennale dell'Offerta Formativa) dell’Istituto Comprensivo Tadini ed intende essere un punto di riferimento e collegamento costante tra tutti coloro che, nella nostra comunità, hanno a cuore i minori, le loro famiglie, la scuola, l’istruzione e la cultura e più in generale la crescita sociale e civile del nostro paese.
Ecco il link del sito: Educare bene crescere meglio.

domenica 11 marzo 2018

"La lavagna", il giornalino on line delle Maestre allo sbaraglio

Ecco la prima uscita del nostro giornalino on line: "La lavagna", nuova iniziativa delle MAESTRE ALLO SBARAGLIO che mantengono alta la loro attenzione sugli avvenimenti della Scuola e continuano a sperare in un dibattito costruttivo tra le parti: docenti, famiglie, operatori educativi in genere.
Sul blog troverete sempre il giornale “La lavagna” a disposizione con le indicazioni per poter intervenire. Immaginate il blog come una piazza di incontri e di scambi.
Per chi desiderasse riceverlo sulla propria e mail, è sufficiente comunicarlo come indicato nell’ultima pagine del giornale.
Divulgate questa iniziativa così da rendere ricco il confronto.

Buona lettura.

martedì 27 febbraio 2018

Lettera da Cascia

Carissima collega (Anna Bossi),
grazie di vero cuore per il graditissimo pensiero.
E' con grande piacere che ti comunico che grazie a voi abbiamo potuto allestire una piccola biblioteca scolastica molto apprezzata dai bambini.
Colgo l'occasione per inviarvi i saluti di colleghe e alunni e augurarti una serena pensione.
Con affetto un abbraccio affettuoso da noi tutti.

Ricordi?
Libri in viaggio verso Cascia e Amatrice (Clicca)
Un messaggio speciale (Clicca)

domenica 18 febbraio 2018

Diritti d'autore del libro "Maestre allo sbaraglio"



Il ricavato dei diritti d'autore del libro "Maestre allo sbaraglio" sostiene ora il progetto di solidarietà, avviato dai bambini e dalle insegnanti di una classe della scuola Giovanni XXIII di Novara, a favore di Raffaella, una bimba etiope che necessita di importanti interventi agli occhi.
Eccola nel servizio di Giusy Trimboli insieme ai suoi amici della 2^ A.


Raffaella circondata dai suoi compagni della 2^A


sabato 13 gennaio 2018

Inaugurazione mostra fotografica: "L'atelier des filles et des mamans".


Quattordici madri, quattordici figlie, quattordici storie raccontate in un misto di emozione, tenerezza ma anche spensieratezza e goliardia. Una mostra fotografica in una favolosa location, un progetto solidale. Tutto questo è "L'atelier des filles et des mamans".
Vi aspettiamo all'inaugurazione sabato 20 gennaio ore 10 Castello di Galliate.



venerdì 22 dicembre 2017

Buon Natale




NATIVITÀ
(Pierluigi Cappello da "Stato di quiete")

La neve sarà già alta la mattina,
nessuno di loro guarderà il nero dei rami che taglia
il cielo dell’inverno, il cielo che si specchia nella neve
la neve che si specchia dentro il cielo,
sfileranno dalle cassettiere i pantaloni migliori, la gonna giusta
la giacca che era del padre quando si sono sposati
annoderanno la cravatta con dita imprecise
e sapranno di acqua di rose e naftalina
perché sarà il giorno che accoglie la devozione
e ferma il tempo degli abiti sudici, dei tagli sulle mani;
si troveranno tutti nella chiesa troppo grande
per il paese piccolo e daranno al Natale la forma
delle loro giacche sformate, del loro stare vicini,
del vapore dei loro aliti, lo faranno per loro
e perché è la festa, e per tornare alle case
se non conciliati meno pesanti nel buio del giorno corto,
lo faranno allora, lo faranno oggi, lo faranno domani
lo faranno finché starà fermo il palo drizzato
nel mezzo del ricordare di chi li ricorda e la neve,
nel freddo, sarà già alta la mattina.